La migliore libreria online gratuita

Tecnologie della finzione. L'effimero e la città

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 13/01/2011
DIMENSIONI PER FILE: 9,40
ISBN: 9788862420464
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Vittorio Fiore
PREZZO: GRATIS

Vittorio Fiore libri Tecnologie della finzione. L'effimero e la città epub sono disponibili per te dopo la registrazione sul nostro sito web

Descrizione:

Il novecento ha prodotto notevoli mutamenti dello spettacolo, con sperimentazioni e sconfinamenti nell'innovazione tecnologica. Si tratta di performance, arte anche senza opera, con artisti e spettatori-attori coinvolti in un progetto scenico comune con introduzione di nuovi linguaggi. Il teatro si contamina, si re-inventa. L'effimero esce dal teatro ed incontra la città e i suoi luoghi: l'architettura può interagire non solo ospitando le performance, ma influenzandone la nascita, con una gestazione site specific dove memoria e genius loci divengono le costanti immateriali fondamentali per il progetto. Le esperienze di progettazione, qui raccolte, sperimentano nuove forme di praticabilità in spazi urbani, instaurando un nuovo rapporto con i luoghi a partire da frammenti di teorie e di opere performative - seminari, incontri e spettacoli del corso Spazio Teatro 2009/10 - applicati alla progettazione per il teatro.

... dell'identità è un'opera estremamente attuale che si propone di offrire agli osservatori del sociale punti di vista e prospettive originali per ritornare su uno dei temi fondativi della sociologia contemporanea: il problema della costruzione sociale dell'identità ... Tecnologia della civiltà romana - Wikipedia ... . Publicación del curso realizado entre US y U de Catania V. Fiore, V: Martelliano, Le città del teatro greco,Letture tra scenografia e realtà urbana, LetteraVentidue, Siracusa, 2018, pp.79-179. V. Fiore, F. Serrazanetti ... "Chi va al cinema, ieri come oggi, non vuole solo vivere storie, emozioni, passioni, ma vuole vivere il movimento del mondo" (Farassino A., Fuori di set, Bulzoni, Roma, 2000. p. 13). Lo spettatore cinematografico è cioè un cin ... Estvlive.com ... .79-179. V. Fiore, F. Serrazanetti ... "Chi va al cinema, ieri come oggi, non vuole solo vivere storie, emozioni, passioni, ma vuole vivere il movimento del mondo" (Farassino A., Fuori di set, Bulzoni, Roma, 2000. p. 13). Lo spettatore cinematografico è cioè un cinenauta che viaggia in modo vicario verso luoghi e mondi sconosciuti, talvolta mitici e mitizzati, come le grandi metropoli; tal altra esotici e inaccessibili....