La migliore libreria online gratuita

Politica della letteratura

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 17/03/2010
DIMENSIONI PER FILE: 4,96
ISBN: 9788838924477
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Jacques Rancière
PREZZO: GRATIS

Divertiti a leggere Politica della letteratura Jacques Rancière libri epub gratis

Descrizione:

La politica della letteratura, spiega Rancière, non analizza i rapporti tra letteratura e politica, né la maniera in cui gli scrittori rappresentano le strutture sociali o le lotte di governo. Questa espressione suppone invece un legame specifico tra la politica come forma della pratica collettiva e la letteratura come pratica storicamente determinata dell'arte di scrivere. Dopo una prima parte dedicata alla elaborazione del concetto di politica della letteratura, Rancière passa ad analizzare alcune opere letterarie e mette alla prova le sue teorie attraverso la lettura di autori come Flaubert, Tolstoj, Mallarmé, Brecht, Borges.

...orio Alfieri e il suo pensiero politico: riassunto dettagliato ... L'importanza della letteratura | Dalla Scuola - Repubblica ... ... . Vittorio Alfieri: pensiero. Letteratura italiana - Il Settecento — I rapporti con l'Illuminismo, le idee politiche, le opere politiche, le Satire e le Commedie, e la poesia tragica. Giovanni Boccaccio (Certaldo, 1313 - ivi, 1375) è stato il principale narratore della letteratura volgare delle Origini, nonché uno dei principali scrittori in prosa di tutta la nostra tradizione.Il suo nome è legato in modo indissolubile al capolavoro Deca ... La letteratura spiega la politica - nuovAtlantide.org ... .Il suo nome è legato in modo indissolubile al capolavoro Decameron, la prima compiuta opera di novellistica della prosa trecentesca, tuttavia i suoi scritti comprendono anche poemi epici, opere in ... Agli inizi del '900 la letteratura si colloca in un clima di profonda delusione storica e di forte crisi economica e sociale. Una crescente esigenza di introspezione si coniuga con la voglia di individuare e percorrere nuove vie alternative, sradicando ogni fittizio punto di riferimento. C'è un'apertura maggiore verso le nuove correnti europee e le teorie psicoanalitiche di Freud influenzano ... Tesina di terza media che descrive il periodo storico, letterario della Belle Epoque. Viene analizzato questo periodo anche nelle scienze, nelle arti, nella letteratura. Proponeva insomma un confronto serrato fra la letteratura e ciò che sta fuori della letteratura, la società e la politica. Per Sereni la letteratura aveva confini ancora certi: poteva e doveva aprirsi al mondo esterno e ad altri linguaggi diversi da quello letterario, ma mantenendo la propria identità. In politica potete ammettere questioni di condotta, non deviazione di princìpi. Che un partito debba condursi con temperanza, con spirito di conciliazione e di mansuetudine, sta benissimo, e qui trovate bello esempio Massimo d'Azeglio, specialmente quando scrive sui casi di- Romagna....